5 società italiane e la loro presenza sul web

Internet è ormai diventato parte integrante della nostra vita quotidiana, e da strumento di informazione e svago è diventato anche importante tool in ambito affaristico, dal quale nessuna azienda che miri al successo può prescindere: attrarre nuovi clienti e investitori tramite il digitale risulta una scelta vincente.

A inizio 2017 è stata stilata una classifica delle società italiane più di successo sul web su iniziativa di Reputation Manager; fattori tenuti in considerazione sono stati la presenza sui social network, la qualità dei contenuti, l’indicizzazione sui motori di ricerca e più in generale la capacità di comunicazione.

Al primo posto del podio troviamo Mediaset, presente sul web e soprattutto sui social media, sia con le pagine ufficiali sia con quelle corporate dei programmi televisivi; altra nota di merito è il presidio dei video on line e la scalata al serp di Google.

A seguire c’è Pirelli & C. S.p.a., che negli ultimi cinque anni ha investito particolarmente nel campo della comunicazione digitale e del marketing, a partire da LinkedIn, passando per Facebook, sino ad approdare su Youtube; canali tenuti molto attivi e costantemente aggiornati su prodotti, gare di cui è sponsor e opportunità di carriera. L’azienda usa molto i social anche per spingere al massimo il suo futuro approdo in borsa, previsto per il quarto trimestre 2017 (per maggiori informazioni invitiamo a leggere IPO Pirelli su Trend online, Pirelli a Piazza Affari su Repubblica e Pirelli e borsa su Aid On L’Argent).

Terza posizione per Enel, che offre sul suo sito un interessante approfondimento sull’etica aziendale e sul suo modo di operare, con un focus d’attenzione sui rapporti tra mondo degli affari e sostenibilità ambientale. Inoltre la gestione on line del proprio contratto, o l’attivazione di un nuovo allaccio, consentono all’utente piena autonomia 24 ore su 24.

Ottimi risultati anche per il gruppo FCA, promossa al quarto posto grazie all’alto livello di coinvolgimento dei consumers; l’azienda stimola costantemente la fantasia e il dialogo con i suoi clienti tramite progetti come “500 wantsyou”, richiamando gli utenti a creare la propria Fiat 500 ideale.

Quinto e meritato posto per Telecom, che da tempo si batte per una cyber etica, contro plagi, pirateria e bullismo in rete, facendo della sua presenza non solo strumento di business ma bandiera di una cultura digitale sicura.